• REALTO intermediazioni assicurative - Address

    20871 Vimercate (MB)
    Via Manin, 2

  • REALTO intermediazioni assicurative - Time

    Lunedì 15.00 - 18.30
    dal Martedì al Venerdì 09.00 - 12.30 e 15.00 - 18.30
    24 e 27 dicembre CHIUSO
    31 dicembre APERTO 9.00 - 12.30

  • REALTO intermediazioni assicurative - Phone

    UFFICIO
    039 6083652

Notizie

torna indietro

Cyber Risk e Regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali

Il Cyber Crime a livello mondiale ha raggiunto i 500 miliardi di Euro l’anno, in Italia negli ultimi anni ha avuto incrementi a due cifre.
Per rafforzare il sistema di sicurezza il Parlamento Europeo ad Aprile 2016 ha approvato il Regolamento in materia di protezione dei dati personali (GDPR) che entrerà in vigore a maggio 2018. In sintesi, il GDPR prevede un incremento delle responsabilità del titolare del trattamento dei dati, il rafforzamento dell’obbligo di notifica da parte del titolare dei dati personali all’autorità competente e all’interessato in caso di violazione, l’inasprimento delle sanzioni ed in taluni casi l’obbligo di designare una “Data Protection Officer” (DPO).
 
Il “Data Breach”, inteso come violazione di sicurezza che comporta la distruzione, la perdita, la modifica, la rivelazione non autorizzata o l’accesso ai dati personali, espone l’azienda ed il titolare del trattamento dati a rilevanti conseguenze di natura economica, legale e reputazionale.
 
Queste conseguenze possono essere trasferite ad una copertura assicurativa Cyber Risk che prevede:
 
– un servizio di mitigazione del rischio attraverso partner selezionati
– un team dedicato all’Incident Response, attivo 24/7, che fornisce assistenza in situazioni di crisi
– il riconoscimento della perdita di profitto per interruzione delle attività aziendali a seguito di attacco informatico o falle nella sicurezza della rete, errore umano o di programmazione.
– il ripristino di dati, compresi decontaminazione e recupero.
– il pagamento dei costi derivanti da ritardo o interruzione in caso di business interruption.
– il riconoscimento delle spese legali, ivi comprese quelle per far valere le penali contrattuali.
– l’indennizzo delle spese sostenute per la comunicazione in situazioni di crisi
– la copertura del danno derivante da responsabilità civile da mancata tutela dei dati riservati e dalla gestione di media on-line
– il riconoscimento dei costi di estorsione/riscatto (ove assicurabile).
– l’indennizzo delle spese legate alle indagini degli organismi di vigilanza.
 
Contattaci, i nostri esperti sono a tua disposizione.